Vaporiera microonde

Orgogliosissima del mio nuovo acquisto: una VAPORIERA PER MICROONDE! 

E’ una vaporiera rotonda in plastica composta di tre pezzi:

  1. un contenitore inferiore con il bordo alto e due manici (in cui va versata l’acqua),
  2. un cestello forato (dove si appoggiano gli alimenti da cucinare),
  3. un coperchio superiore trasparente con un forellino per far uscire il vapore.

plastic-microwave-steamer

 

Ho acquistato quella più piccola di 16 cm, ma lì al negozio (il mio asian market di fiducia hihi) c’era anche di un’altra dimensione leggermente più capiente. Questa mia vaporierina l’ho pagata € 4.10, quella più grande veniva € 6.20.

Il procedimento di cottura è semplicissimo:

  • occorre mettere l’acqua nel contenitore inferiore,
  • appoggiate sopra il cestello e mettervi le verdure tagliate a tocchetti delle stesse dimensioni (così cuociono in maniera uniforme), oppure del pesce o carne (ieri ci ho cotto un wurstel e dei fagiolini)
  • in fine coprite con il coperchio.
  • Appoggiate la vaporiera sul piatto rotante in vetro del forno
  • Regolare il tempo e i gradi di cottura (per cucinare il wurstel ci sono voluti 2 minuti a temperatura medio-alta, mentre per i fagiolini 5 minuti alla medesima temperatura). Se invece avete la funzione “steam” (vapore) basterà selezionarla e decidere i tempi di cottura.
  • Alla scadenza del tempo ho lascio riposare 1-2 minuti prima di aprire lo sportello
  • Passati 1-2 minuti ho aperto lo sportello del forno per far uscire il vapore caldo e ho fatto attenzione a rimuovere la vaporiera dal microonde, perchè avevo paura che l’acqua sul fondo della pentolina mi colasse sulle mani (ho il forno incassato sui pensili in altro e ve lo giuro ho tremato!)
  • Ho controllato la cottura (se i fagiolini erano ancora troppo duri, li avrei tenuti per un altro minutino) et voilà!

Come per  tutte le cose occorre prendere un po’ di confidenza con questa cottura. Avendo la cuociriso con il cestello per le verdure oramai sono abbastanza pratica, ma all’inizio o i cibi si “liquefacevano” o restavano duri, quindi non abbattetevi ai primi “insuccessi” e fate qualche esperimento (tenete nota delle quantità di verdure e dei tempi impostati, poi via via sarà sempre più facile utilizzarla). 

NB: l’utilizzo della vaporiera prescinde dal fatto che ci sia o meno la funzione steam (vapore), l’unica accortezza è quello di tenere d’occhio l’intera cottura del cibo: la cottura dei cibi inizia quando l’acqua va in ebollizione (e quindi è meglio controllare di tanto in tanto che il cibo sia cotto a puntino!), ma se il nostro microonde ha la funzione steam, invece, è  il forno che automaticamente  controlla il processo di cottura, questa funzione attiva il vapore quando l’acqua bolle e si ferma quando il cibo è cotto! Fantastico! 🙂

Vi posto una foto che mostra un mio esperimento uscito divinamente: tortellini e piselli, cotti in pochi minuti a puntino! Poi ho solo aggiunto un pizzico di sale rosa e un filino di olio, ma volendo erano perfetti anche così come sfornati!

P1050779

Voi la vaporiera per microonde l’avete mai provata, vi trovate bene? Se avete il microonde ve la consiglio vivamente! Scoprirete un modo nuovo di cucinare e di mangiare molto più sano e anche gustoso!

Annunci

Zuppa di noodles con manzo e verdure

 

 

Adoro questa ricetta perchè è semplice e molto versatile! Se vogliamo evitare la carne possiamo ometterla e sarà buona ugualmente! Possiamo aggiungere le verdure che abbiamo in casa e sarà sempre deliziosa e sfiziosa! Ve la consiglio! Io la amo!!

 

Ingredienti per 4 persone:

225 g di manzo
1 spicchio d’aglio
3 cucciai di salsa di soia
1 cucchiaino di olio di sesamo
225 g di noodle (spaghetti all’uovo)
850 ml di brodo di carne (va benissimo quello di dado)
1/2 porro tritato
125 g di cimette di broccoli (ma potete scegliere e aggiungere le verdure che preferite: piselli, pannocchiette, cipollotti tritati ecc..)
se volete, un pizzico di peperoncino in polvere oppure se preferite potete aggiungere (al posto del peperoncino) della salsa chili!

Procedimento:

Tagliamo la carne a cubetti e mettiamola insieme all’aglio (che abbiamo precedentemente tritato finemente) in un recipiente e mescoliamoli con la salsa di soia e l’olio di sesamo. Lasciamoli macerare per 30 minuti in frigorifero. Intanto mettiamo a bollire l’acqua e appena l’acqua bolle facciamo lessare la pasta per 3-4 minuti e scoliamola mettendola da parte. Per non sporcare altri recipienti, prendiamo la stessa pentola, la riempiamo d’acqua e la facciamo riscaldare sul fuoco, appena l’acqua inizia a bolline immergiamo il dado e appena si scioglie riprendiamo dal frigo la nostra carme e la versiamo all’interno della pentola insieme al porro sminuzzato, i piselli e le cime dei broccoli. Ora compriamo la pentola con un coperchio, abbassiamo la fiamma e lasciamo sbollentare per una decina di minuti fino a quando non saranno cotte le verdure. Al termine della cottura, prendiamo la pasta che avevamo messo da parte e la mettiamo brodo. Facciamo tutto insieme 2-3 minuti e possiamo versarla in una ciotola e servirla!

DSC01412

 

 

mei 没 e meiyou 没有 in cinese

La forma negativa in cinese si costruisce mettendo prima del verbo le particelle ausiliari 不 没有 oppure 没. Tutte e tre significano NO.

In sostanza 没有 (méiyǒu) significa “non avere” e può essere usato per esprimere la mancanza di qualcosa di tangibile, o qualcosa di più astratto come ad esempio un obiettivo nella vita, il tempo, ecc.. 没有 può essere contratto usando solo 没 méi, senza alterarne il significato. Solitamente méiyǒu si usa per indicare che un’azione non si è compiuta nel passato.

Non sono andato al cinema

méiyǒu qù diànyǐngyuàn

没有去电影院

Una cosa importante da tenere a mente è che per negare il verbo yǒu 有 (avere) lo dobbiamo fare solo ed esclusivamente con la particella méi 没 (no)