Matcha latte drink

Oramai conosciamo bene i potenziali benefici del tè, infatti è capace di fortificare le nostre difese immunitarie e anche di contrastare delle malattie croniche, ma forse non tutti sanno che la qualità Matcha (una polvere pregiata di tè verde prodotta di Giappone), è consigliata come integratore per preservare la nostra bellezza, come anti-age; migliora la concentrazione e ci aiuta ad affievolire la spossatezza data dal cambio di stagione!

images (1)

In cucina è una polvere molto usata, viene infatti impiegata per preparare gelati, spaghetti, pasta fresca, biscotti (clicca qui per la mia ricetta), ma viene anche aggiunta a vellutate, ad esempio come quella di asparagi! Alle pietanze dona uno splendido color verde e un sapore vagamente vegetale ma dolciastro. A me piace molto e spesso lo aggiungo nell’impasto dei plum cake!! 😉 Se vi state chiedendo dove acquistare la polvere di tè, niente paura! E’ reperibile nei negozi che vendono tè e tisane (quelle fornite), oppure in alcuni minimarket asiatici (in questi riuscirete a risparmiare), oppure se non avete minimarket asiatici vicino , vi consiglio di acquistarla on line. (Ci sono tante varianti di tè matcha, ma vi avverto che ognuna è piuttosto costosa..) Qui qualche sito: The Republic Of Tea, Emporio Ecologico, Il Giardino dei Libri (non conosco la serietà di questi siti -io acquisto solo negli asian market- quindi prima di fare shopping informatevi bene!)

Oggi vi propongo una bevanda molto conosciuta non sono in Oriente che si chiama Matcha latte, vi posto la versione calda e quella fredda! Poi ditemi quale preferite! 😉 

 VERSIONE CALDA

1 1\2 cucchiaino di polvere di tè verde (matcha)

2 cucchiai di acqua calda (non bollente)

1 bicchiere di latte (di mucca, soia, mandorle. Quello che preferite)

1 cucchiaio di zucchero o di miele (facoltativo)

  • In una tazza aggiungere il tè in polvere e l’acqua, con un frullino da cappuccino, oppure con l’apposito frustino di bambù (se non avete questi utensili va benissimo un cucchiaino) mischiate e fare dissolvere la polvere senza lasciare grumi.
  • Su un pentolino aggiungere il latte e lo zucchero e fateli bollire appena, spegnete il fuoco ed immergete il frullino da cappuccino nel latte, azionarlo fino a quando non c’è abbastanza schiuma.
  • Ora versate il latte nella tazza dove c’era il tè matcha, e a piacere spolverizzate un po’ di tè in polvere sulla schiuma.

matcha-latte

 

VERSIONE FREDDA

1 1\2 cucchiaino di polvere di tè verde (matcha)

2 cucchiai di acqua temperatura ambiente (non acqua fredda)

1 bicchiere di latte (di mucca, soia, mandorle. Quello che preferite)

Cubetti di ghiaccio

1 cucchiaio di zucchero o di miele (facoltativo)

  • In una tazza aggiungere il tè in polvere, l’acqua e lo zucchero. Con un frullino da cappuccino, oppure con l’apposito frustino di bambù (se non avete questi utensili va benissimo un cucchiaino) mischiate e fare dissolvere la polvere senza lasciare grumi.
  • In un bicchiere aggiungi: i cubetti di ghiaccio, il latte e il tè matcha (che precedentemente abbiamo sciolto in acqua).
  • Se vuoi sulla superficie spolverizza un po’ di tè matcha in polvere.

kyotofu3

Annunci

Come conservare il tè?

Ben ritrovati! Questa serie di post sarà dedicata ai tè e a tutto ciò che concerne: la scelta, la storia, la preparazione e la conservazione!

Oggi vi voglio parlare della conservazione del tè, un aspetto da non sottovalutare se non si vuole perdere la freschezza e l’aroma delle foglie! Io ho spesso sbagliato il modo di conservazione, e la repentina perdita di freschezza l’attribuivo alla scarsa qualità del tè, ma la realtà era perché non seguivo queste semplicissime regole! Da oggi seguitele con me e vedrete che avrete un tè sempre ottimo e fresco! 😉

Metallo

Per la conservazione del tè si prediligono recipienti in alluminio. Questo perché i metalli sono in assoluto i materiali più adatti, perché privi di un odore proprio. Li potete trovare un po’ ovunque e di qualsiasi prezzo.

Stupendi contenitori in metallo rivestiti in tessuto giapponese!
Ottimali sarebbero quelli con il doppio coperchio

Cartone

I contenitori in cartone sono perfetti se hanno il rivestimento in alluminio e bisogna conservare il tè completi del sacchetto.

Vetro

Il vetro non è adatto perchè la luce può alterare la freschezza di alcuni tè come quelli verdi e bianchi, che sono più delicati.

Plastica

La plastica non è affatto un materiale idoneo, perché possiede un odore proprio che altera l’aroma naturale del tè!

Ora che abbiamo imparato a scegliere il contenitore dobbiamo sapere che:

  • un coperchio che abbia una tenuta perfetta, è fondamentale per la conservazione del tè;
  • non bisogna esporre il tè alla luce o al sole diretto;
  • dobbiamo tenere il contenitore in un luogo fresco e asciutto;
  • non dobbiamo riporre il tè vicino ad alimenti con un forte aroma: caffè, spezie ecc..)
  • non dobbiamo comprimere il tè all’interno del contenitore;
  • se il tè era sottovuoto, prima di usarlo, dobbiamo farlo arieggiare nell’apposito contenitore per almeno una settimana.

Se invece siete degli habitué del tè/tisane in bustine, per la conservazione potete optare per queste comodissime scatole. Nel negozio Maisons du monde ne ho viste diverse.

scatole-per-bustine-di-te-easy-life

Voi conservate bene il tè, oppure non avete mai badato a queste piccole regolette? Fatemelo sapere su un commento 😉

I tè cinesi

Specie quando inizia a fare freddo una bella tazza di tè caldo è quello che ci vuole, ma non è semplice scegliere il tè giusto e spesso, erroneamente, non badiamo alle differenze!

Nel video vi spiego alcune importanti differenze, che vi aiuteranno nelle scelte future;
qui di seguito, invece, vi scrivo le varie preparazioni dei dei tè e degli infusi.

IMPORTANTE!

non superate il tempo di infusione (vale anche per le bustine di tè) perchè altrimenti le foglie perdono i loro principi e benefici!

TE’ NERI
Un cucchiaino da caffè per ogni tazza (circa 2gr di foglie) in acqua tra i 90-95°.
Lasciate riposare le foglie per 2-3 minuti filtrare con un colino e sorseggiare.

TE’ VERDI
Un cucchiaino da caffè per ogni tazza (circa 2gr di foglie) in acqua tra 60-70° .
Lasciate in infusione le foglie per 1-2 minuti, filtrare e gustare.

INFUSI e TISANE
Portare quasi ad ebollizione l’acqua, aggiungere un cucchiaio da cucina di tisana o infuso e lasciate riposare per 5-10 minuti, filtrate e gustatelo.

I TE’ E GLI INFUSI LI POTETE PREPARARE ANCHE FREDDI E IN QUESTO CASO NON SERVIRA’ RISCALDARE L’ACQUA
Prendere una brocca con un litro di acqua a temperatura ambiente e aggiungete le foglie di tè o d’infuso che vogliamo preparare, lasciare la brocca riposare nel frigorifero (le tempistiche le troverete scritte di seguito) Filtrare le foglie e bevetelo nell’arco della giornata.
Io il tè verde freddo lo travaso poi in una bottiglia di plastica e la porto in palestra! E’ davvero l’ideale!!

TE’ NERO
Per ogni litro di acqua aggiungete 5/6 cucchiaini di foglie e lasciate in infusione per 5-6 ore

TE’ VERDE
Per ogni litro di acqua aggiungete 5/6 cucchiaini di foglie e lasciate riposare in frigo per 3-4 ore

INFUSI
Impiegate 20/25 grammi di foglie per ogni litro d’acqua e lasciate in frigo per 8-12 ore